Home Calabria Verbicaro: il film “Una Femmina” di Francesco Costabile ritorna nei luoghi in...

Verbicaro: il film “Una Femmina” di Francesco Costabile ritorna nei luoghi in cui è nato

73
0

VERBICARO :: 23/08/2022 :: Il film “Una Femmina” è stato girato in Calabria, con attori calabresi, in gran parte nell’entroterra della Riviera dei Cedri, tra maggio e giugno del 2021 e più precisamente nei comuni di Verbicaro, San Donato di Ninea, Santa Maria del Cedro, Orsomarso e Papasidero. Ed è proprio a Verbicaro (Cs), uno dei tanti borghi meravigliosi dell’entroterra calabrese, un borgo piccolo, dai vicoli stretti e chiusi, tanto amati per raccontare questa storia dal regista calabrese Francesco Costabile, che ritorna “Una Femmina” dopo il grande successo internazionale. Distribuito da Medusa Picture è stato presentato nella sezione “Panorama” del 72esimo Festival Internazionale del Cinema di Berlino ottenendo grandi consensi e candidato anche ai David di Donatello. Numerosi i Premi e riconoscimenti avuti in numerosi Festival del cinema.

La proiezione in piazza, dedicata alla gente di Verbicaro e di tutti i centri che hanno ospitato le riprese, è stato fortemente voluta dal Location Manager del film, Agostino Cirimele che da tempo ormai svolge tale importante ruolo mettendo a servizio del cinema l’esperienza e l’archivio dei luoghi selezionati nel tempo ( in un recente passato nella produzione del film “la Moglie del Sarto” e, come assistente location manager- nella pellicola “Rapiscimi“). Un amore per il Cinema (è anche direttore artistico del Progetto “Il Cinema sui Muri – Street Art” a Verbicaro) ma soprattutto la passione e l’impegno per valorizzare, attraverso il Cinema, i suoi luoghi creando promozione, visibilità ed anche non indifferenti indotti economici.

Il film, liberamente ispirato al libro inchiesta “Fimmine Ribelli – Come le donne salveranno il Paese dalla ‘ndrangheta” del giornalista Lirio Abbate, racconta una storia dolorosa di disperazione e ribellione ma che ne racchiude tante altre: storie di donne che si sono ribellate alla criminalità organizzata pagando anche con la propria vita. Quindi rilevanti tematiche i cui aspetti sociali e culturali che saranno dibattuti ad inizio serata. La proiezione si terrà venerdì 26 agosto alle 21:30 in corso Umberto, nel centro del borgo di Verbicaro e vedrà anche la presenza dello stesso regista Francesco Costabile, nonostante i molteplici impegni nazionali ed internazionali per promuovere il suo film, e quella degli attori Luca Massaro e Vincenzo Di Rosa.

“Il cinema è nel DNA di Verbicaro. Dagli anni ottanta è stato paese di iniziative del cinema d’ impegno sociale e della Cinevideoteca della memoria visiva della gente comune unica in Europa” afferma il sindaco di Verbicaro, Francesco Silvestri. “Oggi per me è stato facile in qualità di primo cittadino riflettere e proporre un’idea vincente come il Cinema sui muri e cogliere con entusiasmo in un momento difficile per la pandemia la proposta del set cinematografico di Agostino Cirimele artista di qualità del nostro territorio del Film “Una Femmina” girato soprattutto a Verbicaro dal giovane regista Francesco Costabile. La valorizzazione di un paese suggestivo come il nostro passa anche attraverso le tradizioni secolari, l’enogastronomia, luoghi incantevoli e proposte innovative. Complimenti ancora per l’ottimo lavoro e il successo internazionale del film. La Calabria è anche questa”.

Articolo precedenteFlag dello Stretto: a Bagnara Calabra l’evento “Vivere con il mare, valorizzare il patrimonio costiero”
Articolo successivoFestival delle Migrazioni: domani primo appuntamento a Cerzeto