Home Calabria Mi’Ndujo e Casa Mastroianni presentano il PanTerrone

Mi’Ndujo e Casa Mastroianni presentano il PanTerrone

90
0

COSENZA :: 14/12/2022 :: Identitari, distintivi ed ovunque orgogliosi della terra in cui restiamo, viviamo, operiamo ed innoviamo. Fieri e promotori della stessa Calabria con la quale vogliamo continuare a provocare, stuzzicare ed attrarre il resto del mondo, confrontandoci alla pari ed a testa alta. Con lucidità ma anche con auto-ironia. E soprattutto con una narrazione che rompa cliché ed azzeri tabù incrostati anche nelle nostre comunità, a partire dalla rivendicazione allegra e serena della qualità, dell’autenticità e del piacere millenario della nostra biodiversità agroalimentare.

Resta, questa, la sfida quotidiana che ispira ed anima la ricerca e la sperimentazione di nuove proposte gastronomiche ed anche il consolidamento di nuove ed importanti partnership con quanti, produttori ed artigiani del gusto, condividono con noi la visione di riscatto e di sviluppo di un Sud che, come scriveva il grande Franco Cassano, inventore del Pensiero Meridiano, non è un-non-ancora-Nord, ma che è Sud e basta, autonomo e, aggiungiamo noi, forte, verace, saporito, simpatico, sorridente e competitivo su scala globale. Un Sud con la sua faccia e senza necessità indossare maschere d’importazione.

Con questa cornice di contenuti ed obiettivi comuni è stato presentato e lanciato ieri, martedì 13, giorno di Santa Lucia, il PanTerrone alla ‘Nduja ed al Limone Igp di Rocca Imperiale, progetto congiunto che unisce insieme tutta la Calabria dall’alto jonio cosentino a Spilinga, frutto della sinergia creativa e imprenditoriale tra MI’NDUJO e CASA MASTROIANNI, prestigiose e pluripremiate esperienze Made in Calabria conosciute oltre i confini regionali. Extravergine d’oliva, cubetti di limone di Rocca Imperiale IGP canditi, pomodorini confit, timo, maggiorana e ovviamente la ‘nduja. Sono questi gli ingredienti principali del nuovo esperimento creativo, gustoso ed identitario lanciato e degustato nello show food di Corso Mazzini, a Cosenza.

Al brindisi augurale col Rosso Silano, l’aperitivo alcolico nato dall’infuso di Amaro Silano, il più antico amaro calabrese, erano presenti, tra gli altri, per Casa Mastroianni, il gelatiere e titolare Francesco Mastroianni, cinque volte Campione italiano di Gelateria ed Ambasciatore del Gelato nel Mondo ed il pasticciere Paolo Caridi, già chef – pasticciere della Nazionale italiana di Atletica Leggera e coordinatore nazionale del Distretto Identitario Alimentare; per la rete del cibo calabrese veloce, territoriale e di qualità sempre più nota, apprezzata e ricercata in tutt’Italia, invece, i soci Roberto Bonofiglio, Marzo Zicca ed Eugenio Romano.

Articolo precedenteA Santa Maria del Cedro la manifestazione “L’Etrog e la Chanukkià simboli di un’identità”
Articolo successivoIn Sila lo spettacolare “presepe di ghiaccio”