Home Basilicata Giro d’Italia: il 13/5 arrivo a Potenza, Peppone testimonial in bici

Giro d’Italia: il 13/5 arrivo a Potenza, Peppone testimonial in bici

48
0

La settima tappa partirà da Diamante: le due città gemellate.

POTENZA :: 08/05/2022 :: Peppone Calabrese, volto di Rai1, percorre in bici, non senza difficoltà nei tratti in salita, alcune delle strade che saranno attraversate dalla carovana rosa il prossimo 13 maggio, incontra, saluta e parla con i suoi concittadini per raccontare Potenza, la sua storia, le sue peculiarità e le sue tradizioni. Il video – proiettato stamani dal Comitato di tappa nel palazzo della Cultura del capoluogo lucano – presenta la città che ospiterà l’arrivo della settima frazione del Giro, con partenza da Diamante, in Calabria. E ieri, sempre nel capoluogo lucano, i sindaci Mario Guarente (Potenza) ed Ernesto Magorno (Diamante) hanno siglato un gemellaggio tra le due città. Stamani, alla conferenza stampa, oltre a Peppone, che è uno dei conduttori di “Linea verde”, hanno partecipato anche il giornalista Gianni Molinari, gli assessori comunali allo sport e alla viabilità, Gianmarco Blasi e Massimiliano Di Noia, e il direttore generale dell’Apt Basilicata, Antonio Nicoletti. Nello stesso Palazzo della Cultura è stata allestita una mostra con alcuni video degli arrivi del Giro a Potenza, bici e maglie d’epoca: resterà aperta al pubblico fino alla fine di maggio e quindi sarà visitabile anche nei giorni, per i potentini più importanti dell’anno, in coincidenza con la festa patronale di San Gerardo (il 30 maggio) che, dopo due anni di stop dovuti alla pandemia, tornerà ad animare il capoluogo lucano. “È la prima volta che, a Potenza, attorno ad un evento pubblico, al netto del prestigio del Giro – ha sottolineato Peppone Calabrese – si registra una proficua e intensa collaborazione tra tutto il mondo dell’associazionismo”. Una partecipazione che ha portato ad un programma “dal basso” per testimoniare “un livello altissimo di comunità. Mi aspetto – ha aggiunto Calabrese – che tutte le associazioni della mia città continuino in questo percorso”.

Articolo precedenteCibus: chiude oltre le aspettative, a livelli pre-pandemia
Articolo successivoSuccesso al Cibus 2022 per il Consorzio di Tutela dei Fichi di Cosenza Dop