Home Ambiente Le Cinque Vele di Legambiente al Comune di Pollica

Le Cinque Vele di Legambiente al Comune di Pollica

59
0

POLLICA :: 04/07/2022 :: La guida annuale di Legambiente e del Touring Club Italiano sui comprensori balneari più belli e sostenibili della Penisola premia nuovamente il Cilento e la realtà di Pollica, che anche quest’anno si piazza tra i primi posti tra le mete turistiche da vivere e visitare. Da Capri, dove il Sindaco Stefano Pisani si è recato per la consegna dell’importante riconoscimento, giunge una nuova conferma per la comunità di Pollica, tra i comuni più meritevoli per i servizi offerti, per la proposta di un turismo sostenibile e per la tutela delle spiagge e del mare. Le spiagge e il territorio del Comune di Pollica vengono riconosciute per il ventiduesimo anno consecutivo tra le più belle d’Italia e l’amministrazione comunale continua a lavorare e a privilegiare azioni di sostenibilità e sicurezza, facilitando una fruizione degli arenili che garantendo il distanziamento, alleggerisce il peso ecologico del turismo nell’area offrendo così un’esperienza di qualità ai cittadini e ai turisti che con l’inizio della nuova stagione estiva frequenteranno i lidi e le spiagge di Pioppi e Acciaroli.

“Quest’anno dedichiamo estrema attenzione ai diversamente abili con delle specifiche postazioni prive di barriere architettoniche ubicate sulle spiagge di Acciaroli”, ha dichiarato il Sindaco Stefano Pisani. Inoltre, nuovi servizi sono stati elaborati per consentire un’accessibilità sostenibile, con collegamenti diretti tra la zona collinare e il mare, per consentire ai cittadini e ai turisti di poter vivere il territorio di Pollica nella sua più completa bellezza. Durante la consegna del riconoscimento “Cinque Vele”, il Sindaco Stefano Pisani ha annunciato il progetto della Settimana della pesca a Pollica – Trame Mediterranee – che sarà caratterizzata da una serie di importanti iniziative, che si svolgeranno la prima settimana di luglio, dedicate alla valorizzazione della pesca sostenibile e del mare. L’evento, ideato e promosso dal Future Food Institute in collaborazione con il Comune di Pollica e il Centro Studi Dieta Mediterranea Angelo Vassallo, nasce con l’intento di creare consapevolezza in merito all’immenso valore del patrimonio materiale e immateriale della Dieta Mediterranea e del mare. Con i lavori della Settimana della Pesca, il Comune di Pollica diviene protagonista di una nuova proposta politica che vuole trasformare l’ecosistema sociale e culturale del mare in una incredibile opportunità: la creazione di Aree Marine Sperimentali, in cui il ruolo dei pescatori e della comunità costiera diventi nuovamente strategico per la crescita sostenibile e l’occupazione dei giovani.

Articolo precedente“Sila Experience”: grande successo per il progetto sostenuto dal MEC
Articolo successivoPrende il via il Luglio Pasoliniano del “Mediterraneo Festival Corto”