Home Gusto DWL_DrinkWithLove, un collettivo di amici produttori di vino artigianale danno vita allo...

DWL_DrinkWithLove, un collettivo di amici produttori di vino artigianale danno vita allo speak-easy enoico fuori dal caos del Vinitaly

153
0

VERONA :: 07/04/2022 :: Dal 10 al 12 aprile, appena fuori da Verona Fiere al Musical Box cinque piccoli produttori di vino da territori diversi d’Italia danno vita ad uno spazio di accoglienza per ricevere partner commerciali, stampa di settore e appassionati. 

Cataldo Calabretta è il quarto della sua stirpe a lavorare la terra e la vigna sulle colline di Cirò. Vignaiolo che ha recuperato l’antico sapere di un tempo nel regno del Gaglioppo, in un contesto naturalistico unico che domina dall’alto fiumare e spiagge chilometriche. 

Francesco Cirelli ha piantato il suo progetto di vino sui calanchi di Atri. Nella sua azienda agricola porta avanti una fede di amore per la terra espressa anche da un metodo di produzione che prevede l’utilizzo delle anfore. 

Filippo Mangione si prende cura di vigne centenarie sparse sul versante nord dell’Etna, fra i 700 ed i 1000 metri di altezza. I suoi vini sono figli di una natura dirompente, portano addosso la fatica e l’ostinazione del vignaiolo, l’antico compromesso con il gigante più grande d’Europa

Michele Rimpici nel 2018 apre a Milano, sui Navigli, la prima Cantina Urbana d’Italia e la prima “a vista”. Un vero e proprio teatro del vino concepito per divulgare la cultura del vino a partire dal mostrare al pubblico il processo da cui nasce il vino. Una cantina metropolitana contemporanea con progetti vinicoli in continuo divenire, al ritmo serrato della città.

Giulio Bagnale, il più vecchio dei ragazzi di Arteteke, la giovanissima cooperativa agricola sul Vulture in Basilicata, frutto di un progetto di formazione e inserimento lavorativo per persone provenienti dalle aree della fragilità sociale. Realtà in grande fermento che prova a rileggere i vini fra i più antichi d’italia, mettendo assieme cuore antico e gusto contemporaneo.

E siccome il vino è cibo e necessita del suo companatico, nel corso delle 3 serate di DWL2022 si alterneranno in cambusa:

Peppe Pucci con la cucina antica del suo “A Casalura”, che contaminerà pentole di casa cirotane e prodotti veneti, passando per le sarde, il mare da conserva di questo pezzo di costa meridionale assai più contadina che marinara, lu purcu e l’orto infinito meridionale. 

Daniele Campana si forma nella storica pizzeria di famiglia a Corigliano Calabro. I suoi primi passi li fa nel mondo della pizza. Impara a conoscere il territorio, e le sue ricchezze, seguendo sin da piccolio la Nonna Maria in vigna. La sua pizza in teglia ha il compito affascinante e arduo di raccontare la sua terra. L’impasto di acqua e farina come l’impasto di acqua e cellulosa sotto la pressa di Gutemberg. Pagine di Calabria gastronomica finalmente alla portata di tutti.

Il primo Riccardo Barbera fu uno dei mille in camicia rossa che risalì lo stivale dietro Giuseppe Garibaldi e quando il generale con una stretta di mano al re si congedò, decise di acquistare la Masseria fra Minervino ed Andria e fermarsi nella campagna benedetta della Puglia. Riccardo, ultimo del suo nome, ha trasformato la casa dei nonni in uno dei luoghi di accoglienza più veri e belli del sud Italia. La brigata al completo porta nella casa di DWL2022 la cucina delle case meridionali, una festa di orto, murgia, erbe di campo, conserve di casa, paste a mano che non ci sarà altro posto al mondo in cui vorreste trovarvi.

E con il cibo ed il vino la festa viene da sé. Tutte le sere DJ Set a cura di Andra Margiotta per chiudere la serata.

Accesso riservato operatori commerciali, stampa, operatori Horeca.

Obbligatoria registrazione > bit.ly/3IueWj0

PROGRAMMA

10 aprile ‘22

16 – 20 tasting (Arteteke, Cirelli, Ayunta, Cantina Urbana, Cataldo Calabretta)

20 – 23 food e dj set (DJ Margiotta)

ai fornelli Giuseppe Pucci – A Casalura – Cirò Marina (KR)

11 aprile ’22

16 – 20 tasting (Arteteke, Cirelli, Ayunta, Cantina Urbana, Cataldo Calabretta)

20 – 23 food e dj set (DJ Margiotta)

al forno Daniele Campana – Campana Pizza in teglia – Corigliano Calabro (CS)

12 aprile ’22

16 – 20 tasting (Arteteke, Cirelli, Ayunta, Cantina Urbana, Cataldo Calabretta)

20 – 23 food e dj set (DJ Margiotta)

ai fornelli Riccardo Barbera – Masseria Barbera – Minervino Murge (BAT)

wwww.drinkwithlove.com

Articolo precedenteMelanzana rossa e fagiolo bianco, ecco “Pollino Experience”
Articolo successivoVino: la Calabria torna al Vinitaly con 68 espositori