Home Calabria “Donne di Carta e Il Contabile della ‘Ndrina” editi da Libritalia presentati...

“Donne di Carta e Il Contabile della ‘Ndrina” editi da Libritalia presentati al Salone del Libro

1690
0

TORINO :: 20/05/2023 :: Si è tenuta ieri, durante la trentacinquesima edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino, la presentazione dei libri Donne di Carta e Il Contabile della ‘Ndrina editi da Libritalia, l’unica casa editrice calabrese che nello stand della Regione Calabria era presente con ben 16 titoli.

A prendere parte ai  talk moderati dalla conduttrice televisiva Francesca Russo, le autrici e curatrici del libro Donne di Carta, Mariangela Preta e Stefania Mancuso che, con questo racconto hanno voluto ridare vita e voce a quelle donne di cultura, scrittici, giornaliste, poetesse e non solo, calabresi e non, che con la loro penna e la loro caparbietà hanno provato, riuscendoci, a farcela nonostante gli anni, quelli fino allo scorso secolo, pregni di pregiudizi e censure. “Una scommessa vinta” ha affermato la direttrice editoriale di Libritalia Simona Toma. Un libro che “dopo averlo letto, rafforza nelle donne e non solo quel sentimento irrefrenabile di orgoglio e ambizione” ha aggiunto il direttore del CEPELL Angelo Piero Cappello.

Per Il Contabile della ‘Ndrina, libro che racconta una storia diversa dalla solita narrazione e con un finale tutto da scoprire, sono invece intervenuti, assieme all’autore Luciano Prestia e a Foca Accetta curatore della bibliografia, il magistrato antimafia Annamaria Frustaci che ha sottolineato l’impegno instancabile della magistratura nella lotta alla mafia, “così come quello della politica” ha aggiunto il presidente della Fondazione Trame Nuccio Iovene. Un ruolo fondamentale nella lotta alla Ndrangheta è sicuramente quello delle donne a tutti i livelli, ha poi precisato Enzo Ciconte uno dei massimi esperti in Italia delle grandi associazioni mafiose. Un lavoro quello de Il Contabile della ‘Ndrina che ha visto collaborare un team coeso nel portare avanti un messaggio di riscatto ma anche di speranza ha poi concluso l’editore di Libritalia Enrico Buonanno.