Home Calabria Al Rendano “Core ‘Ngrato”: viaggio nella vita artistica e sentimentale di Enrico...

Al Rendano “Core ‘Ngrato”: viaggio nella vita artistica e sentimentale di Enrico Caruso

123
0

COSENZA :: 20/03/2022 :: La nuova stagione di eventi dell’associazione culturale Polimnia continua a sorprendere il pubblico e a regalare innumerevoli emozioni. Il prossimo spettacolo “Core ‘ngrato: viaggio nella vita artistica e sentimentale di Enrico Caruso” si terrà sabato 26 marzo al teatro Alfonso Rendano di Cosenza con drammaturgia e regia di Vivien Hewitt. Un viaggio affascinante nella vita artistica e personale del più grande tenore di sempre che ha incantato intere generazioni per il suo carisma e temperamento. Un talento straordinario con una presenza scenica magnetica e un’arte immortale e impalpabile. Caruso ha conquistato grande fama a livello internazionale portando con sé un pezzo d’Italia in giro per il mondo ed eseguendo anche canzoni e romanze italiane. L’omaggio di Polimnia al celebre tenore rientra sempre nel progetto “Il Rendano e il suo sipario storico”, realizzato in sinergia con il Comune di Cosenza e finalizzato alla raccolta fondi per il consolidamento materico del sipario storico e l’ottimizzazione del suo stato decorativo. Protagonisti della serata saranno tre talenti made in Calabria: il soprano Marika Franchino, il tenore Stefano Tanzillo e il maestro Andrea Bauleo al pianoforte. La regista Vivien Hewitt ha dichiarato: «Sarà un piacere venire al teatro Rendano di Cosenza per realizzare per l’associazione Polimnia uno spettacolo dedicato a Enrico Caruso, un grande rappresentante di questo Paese e della sua cultura. Caruso è stato il primo artista a vendere un milione di dischi e ad incassare cinque milioni di dollari. Ha portato la lirica nel salotto di casa delle persone attraverso i suoi dischi ed ha fatto molto per sdoganare l’immagine degli emigranti italiani dell’America del primo Novecento. Siamo a pochi mesi dal centenario dalla morte di Caruso. Il prossimo anno ricorre il centocinquantenario della sua nascita. La serata “Core ‘ngrato” sarà un omaggio alla popstar. Il titolo dello spettacolo richiama una canzone scritta espressamente per lui e riguarda una tragica vicenda della sua vita amorosa. Il 26 marzo sarà una serata estremamente divertente perché il pubblico potrà assistere ad una commistione tra racconto, opera lirica e musica pop». La presidente di Polimnia, Luigia Pastore ha sottolineato che: «La rassegna prosegue con grande soddisfazione. Il prossimo evento riserverà al pubblico grandi sorprese. Il 26 marzo andrà in scena uno spettacolo originale, ricco di musica, proiezioni e video per omaggiare Enrico Caruso. Sarà primo di una serie di appuntamenti dedicati a uno dei più grandi tenori di sempre. Caruso ha modernizzato il mito ottocentesco del tenore diventando anche la prima star discografica della musica italiana e internazionale. Seguiranno altri eventi dedicati a Enrico Caruso per approfondire meglio la sua figura, la sua vocalità e la sua musica».

Articolo precedenteSigep: Musolino (Conpait), “Siamo i custodi della pasticceria italiana”
Articolo successivoLa prima birra allo Zibibbo, tutta calabrese, conquista gli Stati Uniti