Home Agricoltura A Mormanno la presentazione del “Presidio Slow Food Fagiolo Poverello Bianco”

A Mormanno la presentazione del “Presidio Slow Food Fagiolo Poverello Bianco”

246
0

Il 7 dicembre nel Cine Teatro Comunale le istituzioni del territorio insieme a Slow Food, il Parco Nazionale del Pollino e l’Assessore Regionale all’Agricoltura. 

MORMANNO :: 04/12/2021 :: Sarà una grande festa attorno all’identità alimentare del fagiolo poverello bianco, diventato presidio Slow Food. Mormanno si prepara a celebrare la sua leguminosa per eccellenza che da tempo è diventata anche un forte attrattore esperienziale legato al turismo e al racconto del territorio. Il 7 Dicembre verrà infatti presentato ufficialmente il Fagiolo Poverello Bianco, ultimo nato tra i Presidi Slow Food dell’areale del Pollino e interamente finanziato dall’intervento dall’Ente Parco che ha puntato sul valore alimentare e identitario di questo prodotto. Un’intera giornata dedicata al presidio territoriale e alimentare animata dalla Comunità del Fagiolo Poverello che si concluderà con un evento istituzionale presso il Cine Teatro Comunale di Mormanno alle ore 18:00. 

Interverranno i Sindaci di Mormanno, Giuseppe Regina, di Laino Borgo, Mariangelina Russo, e di Laino Castello, Gaetano Palermo, che per primi hanno creduto nella valorizzazione del fagiolo dando vita alla De.Co intercomunale che è stata il trampolino di lancio per il percorso che ha portato al riconoscimento del Presidio Slow Food. A raccontare la storia del prodotto e la sua radicata territorialità ci saranno Teresa Maradei, Responsabile Presidio Slow Food Fagiolo Poverello Bianco, Bruno Maiolo, Direttore Generale Arsac, Alberto Carpino, Responsabile Presidi Slow Food Calabria, Domenico Pappaterra, Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, Gianluca Gallo, Assessore Agricoltura della Regione Calabria, e concluderà con un video messaggio la giornata Roberta Billiteri, Vice Presidente Slow Food Italia.

Articolo precedenteA Castrovillari arriva il primo torneo amatoriale di Padel, targato iPlay
Articolo successivoNatale di gusto a San Giovanni in Fiore, pitta ’mpiglita e passiti di Calabria