Home Calabria Scalea: il 3 settembre l’evento in spiaggia “Al Calar del sole”

Scalea: il 3 settembre l’evento in spiaggia “Al Calar del sole”

69
0

SCALEA :: 29/08/2022 :: “Al Calar del sole”, è questo il titolo dell’evento che il 3 settembre prossimo catapulterà gli spettatori nella magia del tramonto in riva al mare. Una suggestione unica che avrà come sfondo la spiaggia dell’Ajnella di Scalea.
Dalle ore 19:00, con ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria a partire dalle ore 18:30, tutto il cosmo si immergerà nella magia dei colori e nella dolce sinfonia delle onde. Per registrarsi, bisogna accedere alla piattaforma di eventbrite o sul sito www.birracala.it.
La kermesse, nata da un’idea dell’associazione ‘Smuovimondo’, in collaborazione con l’azienda calabrese ‘Birra Cala’, sarà l’occasione per celebrare il rito del sole in tutta la sua bellezza e per presentare al pubblico una bevanda tutta artigianale. Una ‘Croce e delizia’ che racchiude tutta l’essenza di un territorio, ricco di bellezze e contrasti. Si parte dalle spiagge dorate alle rocce scoscese, dalle colline alle folte foreste. Un tutt’uno che fa di ‘Birra Cala’ la guest star di un territorio unico e inimitabile.
La serata, sarà ricca di melodie e musiche senza tempo che accompagneranno i presenti in un viaggio inebriante verso visioni notturne uniche nel loro genere. Il primo ad esibirsi sarà il gruppo di percussionisti italiani ‘KyoShinDo’ che, durante il tramonto, accompagnerà, con il suono dei taiko, il lento calar del sole nel mare, attraverso uno spettacolo di ritmi ancestrali e gestualità antiche di tradizione orientale.
Dopo il tramonto, sarà la volta degli Italo Bros, due dj talentuosi, originari di Scalea, che grazie alla loro musica sono riusciti ad emergere nel panorama internazionale, suonando nei migliori locali di tutto il mondo.
A chiudere in bellezza, un ospite internazionale d’eccezione: Dj Mosey aka, Pierre Sarkozy, figlio dell’ex presidente francese Nicolas Sarkozy. Una scelta, questa, che testimonia la voglia di realizzare una manifestazione, capace di distinguersi nel panorama calabrese.
Un momento di partecipazione e di sensibilizzazione che ‘Smuovimondo’, un sodalizio composto da tre donne innamorate della loro terra e vogliose di creare il bello e trasmetterlo agli altri, Nancy Gamba, Barbara D’Ambrosio e Anna Diurno, ha fortemente voluto per la valorizzazione e la visibilità del territorio. “E’ importante – ha affermato Nancy Gamba, presidente del sodalizio – che un’azienda come ‘Birra Cala’ abbia voluto promuovere e sostenere la nostra idea e il nostro evento. Che ben venga l’unione, la collaborazione di tutti. In questo periodo, infatti, abbiamo avuto l’onore di avere al nostro fianco persone che hanno creduto nel nostro progetto e lo hanno sostenuto. Viviamo in un territorio unico. Abbiamo tutti il dovere di promuoverlo e farlo volare in alto insieme”.
Il gruppo imprenditoriale ‘Birra Cala’, testimonia l’amore per la Calabria e la voglia di continuare a promuovere le sue bellezze e le proprie menti eccelse nel mondo. Dall’approccio visionario di quattro fratelli, temprati da una lunga tradizione imprenditoriale di famiglia, è nata un’idea semplice: la creazione di una birra artigianale calabrese che potrà distinguersi e farsi riconoscere, anche aldilà del panorama locale.
“È una birra tutta calabrese che, attraverso la sua personalità, vuole parlare un linguaggio comprensibile a tutti – ha dichiarato , Antonio De Caprio, uno dei fondatori del birrificio e Marketing Manager dell’azienda. Un’esplosione di gusti, sapori forti e ricchi di carattere che conquisteranno i palati più esigenti. Un approccio concreto che porta la ‘bionda’, la ‘rossa’, e le altre due tipologie a non tradire la territorialità e la sua unicità, ma che è capace di andare oltre, grazie ad una visione nazionale e internazionale.”.
Durante l’evento di sabato prossimo, saranno presentate le quattro etichette del birrificio. Si tratta di quattro tipologie di birra, capaci di raccontare le qualità che contraddistinguono la Calabria e la sua gente: Passione (la lager), Delirio (la rossa), Giubilo (la senza glutine) e la limited edition: la “Prima Cotta”. Una scelta di cuore, quest’ultima, che vuole celebrare, attraverso un’etichetta a tiratura limitata, la prima produzione dell’azienda birraia.

Articolo precedentePeperoncino Jazz Festival fa tappa nelle cantine del Consorzio Terre di Cosenza DOP con l’evento “Women Jazz & Wine”
Articolo successivoArcomagno: Madeo, “Lo abbiamo protetto ma Stato e Regione facciano la propria parte”