Home Agricoltura La Via dell’Olio nel Golfo di Gaeta: un nuovo percorso turistico

La Via dell’Olio nel Golfo di Gaeta: un nuovo percorso turistico

71
0

GAETA :: 20/04/2022 :: La valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche e culturali di un territorio rappresenta un volano di crescita economica e turistica dall’indiscutibile valore. Nel Golfo di Gaeta, l’Agri Academy, la divisione green del Polo culturale Caieta, ha lanciato un progetto innovativo legato al turismo dell’olio locale, con la “Via dell’Olio”, un percorso turistico e gastronomico caratterizzato da tre tappe che identificano un vero e proprio viaggio culturale alla scoperta dell’oro giallo del territorio. Un interessante e importante progetto, nato in sinergia con le Associazioni Lazio Turismo e Ambiente Natura e Vita, che intende avviare una programmazione esclusiva per la valorizzazione e la promozione del turismo dell’olio. Un percorso riconosciuto nella Legge di Bilancio nazionale del 2020 per far conoscere in tutto il tessuto nazionale un prodotto di eccellenza del territorio di Gaeta. Grazie alla sinergia tra le associazioni e le aziende agricole del territorio è nata la “Via dell’Olio del Golfo di Gaeta”, che attraverso un percorso turistico locale permette di visitare un’azienda agricola per conoscere la storia dell’oliva, la “Cultivar Itrana”. Successivamente, si prosegue con la visita ad un frantoio moderno per entrare nel vivo della trasformazione del prodotto e il percorso gastronomico turistico si conclude con una ricchissima degustazione tipica presso un locale ove sarà possibile assaggiare pane e olio, formaggi tipici e vini del territorio.

Una sinergia turistica importante, resa possibile con l’avvio di una nuova visione di marketing territoriale, grazie alla disponibilità dei produttori locali che aprono le porte delle proprie aziende per la valorizzazione sostenibile del turismo. Prima della fase acuta dell’emergenza sanitaria, si sono già svolte alcune visite negli uliveti, nei laboratori per la produzione e numerose sono state le degustazioni locali per conoscere l’intera filiera agricola e del prodotto olio. Il ritorno alla vita sociale e l’idea di riscoprire un turismo più legato al territorio, che possa generare interazioni e sensazioni, consente alla rete creatasi di rilanciare nuovamente la progettualità intrapresa con l’adesione di altre realtà agricole e turistiche. Le aziende interessante ad entrare nel circuito virtuoso della “Via dell’Olio del Golfo di Gaeta” e i tour operator che a loro volta intendano promuovere un percorso innovativo, esclusivo, volto alla scoperta dell’oro giallo di Gaeta e degli innumerevoli prodotti tipici locali possono inviare una email all’indirizzo di posta elettronica: ingitaagaeta@gmail.com.

Articolo precedenteVino: il 14 maggio il sabato del vignaiolo per conoscere la Fivi
Articolo successivoAl Castello Aragonese di Reggio Calabria le selezioni italiane Sud della Coppa del Mondo del Panettone