Home Calabria La Cremeria Sottozero di Vincenzo Pennestrì presenta la nuova linea di lievitati...

La Cremeria Sottozero di Vincenzo Pennestrì presenta la nuova linea di lievitati per le feste

51
0

REGGIO CALABRIA :: 22/11/2022 :: La Cremeria Sottozero di Vincenzo Pennestrì presenta la nuova linea di lievitati per le feste 2022: una gamma di prodotti come sempre all’insegna della ricerca delle migliori materie prime, a cominciare dai prodotti del territorio.

La linea del classico lievitato natalizio passa dal Panettone Tradizionale, con cubetti di arancia candita, uvetta cilena, vaniglia del Madagascar e pasta di mandarino, a quello al Cioccolato, confezionato con marmellata di arance calabresi. Per i più golosi ecco il Tre Cioccolati, accompagnato da una crema spalmabile alle nocciole. E ancora: il panettone al Pistacchio con la sua crema inclusa, ai Frutti di bosco semi canditi e ricoperto di cioccolato ai lamponi, servito con confettura di more, lamponi e mirtilli. Infine, il panettone alle Albicocche semi candite e ricoperto di glassa alle mandorle, con la sua marmellata. Tutte le creme che accompagnano i lievitati del Maestro Pennestrì sono realizzate direttamente nel “caveau” di Sottozero, il laboratorio d’eccellenza dove si tostano direttamente e in maniera naturale selezionati chicchi di caffè, frutti del pistacchio e nocciole. Special edition del Natale 2022 è un vero proprio omaggio alla Calabria con il panettone alla liquirizia, canditi al bergamotto, fichi secchi e ricoperto di cioccolato alla liquirizia. “Il panettone è un prodotto che amo – spiega il Maestro Pennestrì -. Mi piace proprio studiarlo, testarlo, provarne nuovi gusti e combinazioni. E’ un piacere vederlo nascere, rispondendo così ad una domanda sempre crescente dal nostro territorio e da tutta Italia. Quest’anno abbiamo strizzato l’occhio alla tradizione, aggiungendovi un tocco tipicamente calabrese”.

Punta di diamante dell’offerta di Pennestrì è rappresentata dai panettoni ripieni di gelato, una vera e propria tradizione per la quale Sottozero è nota ormai a livello internazionale. Si va dal Tradizionale senza canditi con bagna alla vaniglia, gelato alla nocciola, cuore di cioccolato fondente e gelato di gianduia ricoperto di cioccolato fondente al 75%. Quindi il Panettone Giada con gelato alla nocciola reale delle Langhe, gelato alla pistacchiosa (con croccante di pistacchi), crema mediterranea al pistacchio, ricoperto di cioccolato al pistacchio, nocciole pralinate e pistacchi. Poi c’è il panettone Americano con gelato al caramello di burro salato, gelato alle arachidi, pralinato di noci pecan, copertura di cioccolato al caramello Valrhona. Immancabile il panettone Reggino con gelato alla crema reggina, canditi d’arancia, cioccolato fondente in pezzi, gelato alla stracciatella e alla nocciola, bagna al Rum ricoperto di cioccolato fondente al 75% ciliegie candite. Il panettone Calabrese, invece, racchiude gelato di noci e al cioccolato, fichi caramellati con ricoperto di cioccolato alla liquirizia. E ancora: la speciale versione del Tre cioccolati è con gelato al cioccolato fondente, al cioccolato bianco e al cioccolato al latte con salsa di cioccolato e riso soffiato, ricoperto infine di cioccolato al latte e riso soffiato. Infine, il panettone Sicilia sorprende con il suo gelato di ricotta e pistacchio, salsa di mandarino, pistacchi croccanti, cioccolato fondente, canditi di arance, tutto ricoperto di cioccolato al pistacchio e pistacchi pralinati. Chiude l’offerta di Natale 2022 il tradizionale pandoro soffice al burro, che ben si sposa con tutti i gusti di gelato alle creme Sottozero.

About Sottozero e Vincenzo Pennestrì

Gelatiere dal 1992, Vincenzo Pennestrì è presidente dell’Associazione Gelatieri Italiani, Ambasciatore del gelato nel mondo, Ambasciatore del gusto, Ambasciatore del bergamotto di Calabria e Ambasciatore Pasticcere dell’Eccellenza Italiana (A.P.E.I.). E’ titolare della Cremeria Sottozero di Reggio Calabria, fondata dal padre Fortunato “Tito” Pennestrì. Proprio la passione e la volontà di emulare il genio del padre, fondatore del gelato artigianale italiano, ha spinto Vincenzo Pennestrì a seguirne le orme. Mediamente tra estate e inverno Cremeria Sottozero produce 900 chili di gelato al giorno. Il segreto? La scelta delle materie prime, a partire da quelle del territorio a chilometro zero nel rispetto dei principi della sostenibilità ambientale. La Cremeria Sottozero non è solo un luogo di vendita e somministrazione al pubblico: qui trovano casa i laboratori dedicati alla gelateria, alla pasticceria gelata, alla pasticceria tradizionale, dove nascono i grandi lievitati, e al trattamento naturale e alla tostatura, “una fabbrichetta delle materie prime” come la definisce Fortunato Pennestrì, riconoscendo al figlio Enzo di aver coronato un sogno.

Articolo precedenteA Fuscaldo la dolcezza e l’artigianalità della pasticceria “Un Dolce Sogno”
Articolo successivoIl Panettone Day di Eataly è l’alternativa golosa al Black Friday